Messaggio del Vice Presidente Onorario

Yuji Amamiya

Console Generale del Giappone a Milano
Honorary Vice President

amamiya

Nel corso di quest’anno ho avuto il piacere di prendere parte ad un’ampia varietà di eventi, quali il “punto di incontro”, seminari, e altre iniziative organizzate dalla Camera di Commercio e Industria Giapponese in Italia e rivolte alle imprese associate. Desidero esprimere i sensi della mia stima e la mia gratitudine per la fervente e positiva attività svolta da tutti i membri del precedente Consiglio a cominciare dal Presidente Iseda nonché da tutte le società membri.

 

Il Giappone e l’Italia hanno intrecciato da sempre, anche grazie alla loro partnership al G7, relazioni molto strette, che si sono intensificate in questi ultimi anni grazie ad eventi di grande portata, quali l’Expo Milano 2015 e il 150° Anniversario delle Relazioni Diplomatiche tra Giappone e Italia. Inoltre, a partire da quest’anno si prevedono iniziative, che suscitano già grande interesse da parte di entrambe i paesi: l’entrata in vigore a febbraio del partenariato EPA tra il Giappone e UE, la Rugby World Cup, che avrà luogo a settembre in Giappone, I Giochi Olimpici e Paraolimpici di Tokyo 2020, fino ad abbracciare, se si rivolge lo sguardo più in là, Osaka Kansai Expo 2025. E ancora, l’anno scorso i turisti italiani in Giappone hanno raggiunto la cifra record di 150.000. Mi auspico quindi che le relazioni tra i due paesi conoscano un ulteriore sviluppo, grazie anche a queste opportunità che permettono di stimolare e ravvivare l’interesse nei confronti del Giappone in Italia. In occasione dell’entrata in vigore del partenariato EPA tra il Giappone e UE sono state organizzate diverse conferenze da parte dell’Italia. Io ho colto l’opportunità di presenziare agli incontri organizzati a Bologna e a Milano insieme rispettivamente al vice presidente (allora in carica) Hosoda e al Presidente Iseda. In entrambi i convegni si sono percepiti il grande interesse dell’Italia rispetto al tema della promozione delle importazioni in Giappone.

 

In rappresentanza di codesto Consolato Generale del Giappone a Milano è mio desiderio, mantenendo un occhio di riguardo agli eventi futuri a medio e lungo termine, contribuire al miglioramento dell’ambiente del business in cooperazione con l’Ambasciata e le autorità del territorio affinché l’EPA possa dar frutto a business proficui per entrambi i paesi.

 

In queste 8 regioni del Nord Italia ci sono numerosi sedi e centri dedicati all’istruzione e allo studio del Giappone: l’Università Cà Foscari di Venezia, le Università degli Studi di Milano, Torino e Bologna, e recentemente l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; e oltre a queste, sempre a Milano, altre università, come l’ Università Bicocca e Bocconi, dedite ad approfondire gli scambi accademici e culturali con le università giapponesi. Questi e altri scambi, proficui anche per la comprensione reciproca tra cittadini, fanno scaturire un sentimento di fiducia verso il Giappone e i giapponesi, oltre che naturalmente a favorire gli scambi anche sotto un profilo economico. La Camera di Commercio e dell’Industria Giapponese in Italia ha dato un contributo prezioso alla realizzazione de “l’International Conference on Japanese Language Education 2018 (ICJLE)” organizzata presso l’Università Cà Foscari di Venezia ad agosto dell’anno scorso. Anche in questa ottica ritengo che sia molto incoraggiante e rassicurante il supporto che la Camera di Commercio offre a queste iniziative.

 

Nel territorio di giurisdizione di codesto Consolato di Milano si sono affermate più di 210 aziende giapponesi, mentre i giapponesi che qui risiedono, circa 7.600, coprono più della metà dell’intero numero dei residenti giapponesi in Italia. Codesto Consolato si impegnerà anche quest’anno ad assicurare un servizio consolare ancora più attento e garantire a tutti i cittadini giapponesi una permanenza tranquilla e in piena sicurezza su questo territorio, offrendo informazioni tempestive precise e consapevoli sulla pubblica sicurezza.

 

Infine auguro ogni successo e prosperità alla Camera di Commercio e Industria Giapponese in Italia e a tutte le società membri, che operano sotto la presidenza del nuovo presidente Hosoda in carica da marzo.

Aprile 2019

Camera di Commercio e Industria Giapponese in Italia