Cordusio-1000pix-02

Messaggio del Vice Presidente Onorario

Yuji Amamiya

Console Generale del Giappone a Milano
Honorary Vice President

amamiya

Ai primi di aprile ho assunto le funzioni di Console Generale del Giappone a Milano, e sono stato invitato dalla Camera di Commercio e Industria Giapponese in Italia a subentrare al Signor Shinichi Nakatsugawa nel ruolo di Vice Presidente Onorario.

In poco meno di tre mesi di soggiorno, ho già potuto assistere alle riunioni mensili ordinarie dei Consiglieri e partecipare al “Punto di Incontro” nella Repubblica di San Marino, come pure ad altri eventi della Camera di Commercio e Industria Giapponese in Italia. In queste occasioni mi sono reso conto, rimanendone favorevolmente impressionato, che i soci si impegnano con entusiasmo non solo a svolgere le proprie mansioni nel loro business, ma anche a migliorare i rapporti tra Giappone e Italia attraverso diversi altri progetti come gli scambi accademici e culturali.

Giappone e Italia hanno intrecciato da sempre un legame molto intenso, anche per la loro partnership al G7. In più si sta presentando ora la splendida opportunità per incentivare ancor più le loro relazioni dopo il succedersi degli eventi “cruciali” di questi ultimi anni, quali il 150° anniversario delle relazioni diplomatiche tra Giappone e Italia, l’Expo Milano 2015, l’accordo per il sodalizio economico EPA fra Giappone e UE.

Il Consolato Generale del Giappone a Milano ha la giurisdizione su otto regioni del Nord Italia nelle quali è ubicata la maggior parte delle consociate italiane di aziende giapponesi (circa 210 su 270 in tutta Italia). Inoltre Milano rappresenta il più importante centro industriale, commerciale e finanziario d’Italia e all’interno di quest’area metropolitana, risiedono circa 3.500 giapponesi. Tra i compiti del Consolato Generale vi è quello di impegnarsi a comprendere in maniera chiara e precisa la situazione politica ed economica del Nord Italia che si delinea sotto il nuovo governo, e in collaborazione con l’Ambasciata del Giappone in Italia, condividere tali informazioni con la Camera di Commercio e Industria Giapponese in Italia per sostenere la sua attività.

Quest’anno inauguriamo il terzo appuntamento dell’incontro amichevole tra i soci ordinari e i soci osservatori, prevalentemente appartenenti ad aziende italiane, organizzato presso la mia Residenza; cogliendo anche queste occasioni, desidero impegnarmi per individuare opportunità di nuovi business e contribuire alla nascita di nuovi nippofili. Credo inoltre che, da questo punto di vista, sia importante assicurarsi nuove iscrizioni da parte di membri osservatori e una partecipazione positiva e attiva alle varie iniziative.

Infine Vi prometto che codesto Consolato Generale si impegnerà ad offrire migliori servizi consolari per garantire una vita serena e in piena sicurezza a tutti i giapponesi residenti su questo territorio (14.100 tra cui più della metà – circa 7.600 – risiedono nel Nord Italia).

Mi auguro di incontrarVi presto in numerose altre occasioni.

Luglio 2018

Camera di Commercio e Industria Giapponese in Italia